Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

Il console del Marocco in visita a Polignano

Da destra, il generale Piccinno e il console Vincenzo Abbinante

Il Libro Possibile è anche una possibilità per dar luce agli incontri istituzionali di spessore e concretezza. Sabato 12 luglio piazza Moro ha visto sfilare cariche istituzionali e politiche importanti: dalla presidente della Camera Boldrini, all’ex ministro Kyenge, dal presidente Fitto al generale Cosimo Piccino, numero uno in Italia alla guida del Comando carabinieri per la tutela della salute alimentare nell’ambito de “Il Vino Possibile”. Il generale ha incontrato in serata Vincenzo Abbinante console del Regno del Marocco per la Puglia, 40enne turese, fresco di nomina ma che ha già centrato diversi obiettivi nell’ambito delle relazioni bilaterali tra Italia e Marocco.

I pugliesi dovrebbe guardare con orgoglio rispetto all’operato dinamico del console Abbinante, uomo di grandi vedute e aperture mentali, e agire con spirito di collaborazione perché, la posta in gioco per riposizionare l’asse euro-mediterraneo è altissima e le opportunità che offre il Maghreb sono appetibili per i nostri mercati ormai globalizzati.

Il generale Piccino, il console Abbinante e il comandante provinciale dei Carabinieri di Bari, Rosario Castello hanno discusso a lungo di alimentazione e meridione.

Il Marocco è un trampolino per l’Africa – ha titolato di recente il Sole 24 Ore. Il Pil cresce attorno al 5%, le relazioni e i rapporti commerciali e culturali tra Bari e Casablanca si sono intensificati notevolmente. Così, il console del Regno, Vincenzo Abbinante, invitato direttamente dal generale, sabato a Polignano, ha reso onore a Cosimo Piccinno. “Tale incontro – spiega Abbinante – è stato reso possibile nell’occasione della presentazione del libro del generale Piccinno. L’occasione ghiotta per affrontare il discorso del food and beverage italiano,  oggi grande occasione per i mercati internazionali visto l’incremento di oltre 100 miliardi di fatturato in più, rispetto all’anno scorso, nel settore alimentare”.

Il console Abbinante ha ricevuto l’invito personale dal generale presso il Ministero della Salute a Roma per affrontare le dinamiche dello sviluppo internazionale del food and beverage italiano. Il Marocco è un mercato appetibile, basti pensare che solo di recente, in Marocco, grazie al lavoro di mediazione del Consolato pugliese guidato da Abbinante, è stato inaugurato un caseificio pugliese. A novembre sarà siglato un protocollo d’intesa a Marrakech (città marocchina che presto sarà collegata con Bari tramite volo diretto) che aprirà definitivamente le porte dell’export verso sud per le aziende agroalimentari pugliesi d’élite. Un’opportunità per i nostri mercati. E ci piace pensare che Polignano sia il luogo simbolo da cui comincia un’intesa storica.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.